Grandi autori

2 Novembre 1975

Annunci

11 pensieri riguardo “2 Novembre 1975”

  1. Una cosa che non capirò mai: un muratore pedofilo è un essere immondo infame schifoso, un “artista” pedofilo che si compra i ragazzini morti di fame delle borgate, giocando oltretutto a fare il comunista che si batte per la giustizia e l’uguaglianza sociale, è un mito. Mah.

    Piace a 1 persona

    1. Era tentata di cestinare questo commento. Nulla di personale, sia chiaro, solo un luogo comune di chi si riempie la bocca di parole. Lungi da me essere sgarbata o perdere la pazienza, ma quando nel 2017 mi sento dire che Pasolini fosse pedofilo o che giocasse a salvare l’umanità, beh, questo mi fa incazzare! Perché se davvero Pasolini non avesse fatto Salò per liberare l’Italia, per aprire gli occhi ad un popolo addormentato ed incosciente, ma solo per perversione, non sarebbe morto ammazzato la notte fra l’uno ed il due novembre ad Ostia. Pasolini ha combattuto per l’Italia più di ogni altro uomo, e ciò gli viene riconosciuto da tutto il mondo, meno che dal suo stesso popolo. Pasolini è morto per me e per tutti i giovani come me, peccato che ancora ci siano persone che non lo riescono a vedere. Pasolini mi ha salvato. Le sue parole, la sua forza, i suoi versi, il suo ideale. Non posso convincerti di ciò, soprattutto se questo pensiero è radicato nella tua mente (come nella mente di molti altri), posso solo dirti di iniziare ad interessarti al vero Pasolini, senza filtri di nessun genere, e per farlo ti consiglio “Pasolini, un uomo scomodo”di Oriana Fallaci; “Qualcosa di scritto” di Emanuele Trevi e “Morire per un’idea” di Roberto Carnaro. Solo dopo avvicinati ai suoi testi ed ai suoi film.

      Mi piace

      1. Se pagare ragazzini morti di fame – rigorosamente minorenni, spesso molto più giovani di te – approfittando della loro miseria e della propria ricchezza per inchiappettarli significa combattere per la libertà, ok, allora Pasolini è un martire della libertà. Cestina pure sia questo che l’altro, non mi offendo. Ma un cestinamento non basta a cancellare la realtà: un trentenne, quarantenne, cinquantenne che si accoppia con ragazzini di tredici anni è un pedofilo.

        Piace a 1 persona

        1. Di Pasolini si parla spesso, purtroppo però molti dei fatti raccontati sono falsi. Oriana Fallaci stessa racconta di come Pasolini andasse a “cercare il malato ed il perverso” nelle 8 notti di New York, ma aggiungeva anche che lui cercava tutto meno che il piacere. Ribadisco il mio invito a leggere i tre libri sopracitati e ti chiedo (anche se so che è difficile) di accostarti a Pasolini senza troppi pregiudizi. Ps. Non so se tu abbia seguito le vicende della sua morte, ma ti consiglio di farlo, perché non è affatto come hanno fatto credere.

          Mi piace

      2. Sì, lo so che dopo la sua morte si è scatenato il complottismo sfrenato di chi non voleva saperne di adattarsi allo squallore di quella situazione e di quella morte, ma il complottismo è l’ultima cosa al mondo che mi possa attrarre. Quanto al fatto che cercava tutto meno che il piacere, dimmi, se tu avessi (se hai) un fratellino – o domani un figlio – di dodici, tredici, quattordici anni e un cinquantenne se lo inchiappettasse, ti interesserebbe molto se lo ha fatto per il piacere o per una qualsiasi altra perversione? Dici otto notti di New York? Lo ha fatto per tutta la vita! Le descrizioni e narrazioni in presa diretta di “Ragazzi di vita” e di “Una vita violenta” da dove pensi che le abbia prese? E dimmi un’altra cosa: se un poeta – o uno che tu ritieni tale – ammazzasse tua madre, saresti pronta a perdonarlo in nome del fatto che ha scritto delle poesie così belle? Tu hai letto libri su di lui; io ero adulta quando lui era vivo e agiva. Non voglio convincerti che è stato un uomo abominevole, ma tu per favore, non cercare di convincermi che era un eroe.

        Piace a 1 persona

        1. La pensiamo davvero in modi opposti, ma apprezzo comunque il tuo pensiero. Riguardo il mio ideale, sì, io mi batterò sempre per qualcosa in cui credo (e questo l’ho “imparato”dal “mio” Pasolini)

          Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...